Corso di kobido

massaggio giapponese del viso

Corso Formazione Kobido

Corso di Kobido - Massaggio tradizionale giapponese del viso -  

360,00 €

  • disponibile
  • consegna in 1-3 giorni

Kobido significa “antica via di bellezza” ed è un massaggio del viso tradizionale giapponese che è stato praticato per secoli. Kobido è una tecnica naturale che è considerata essere estremamente efficace nella prevenzione e nel trattamento delle rughe.

Lo scopo di questo massaggio è contribuire a prolungare la salute e la bellezza in modo naturale. Viene eseguito su viso, testa e collo attraverso la stimolazione dei punti riflessi situati sul viso (Tsubo).

 

Il massaggio è indicato per tutti i tipi di pelle, sia per le donne che per gli uomini di qualsiasi età. E’ caratterizzato da rapide sequenze di movimenti, percussioni, impastamenti, sfioramenti ritmati e richiede un’abile manualità, perché è con la sola abilità di movimento delle dita e la manipolazioni delle mani che si esegue l’intero trattamento.

 

Il KOBIDO rallenta gli effetti degenerativi cronologici sulla cute, in quanto stimola l’attività del microcircolo apportando più ossigeno ai tessuti, promuove il turnover cellulare e la produzione di collagene ed elastina e dona un immediato risultato di sollevamento e relax a tutto il viso.

 

Il metodo comprende varie manovre che vanno dalla digitopressione facciale e del cranio, a manovre di frizionamento ed impastamento.

Inoltre:

 

-Allevia i segni dello stress sul viso

 

-attenua le macchie del viso

 

-favorisce l'eliminazione delle tossine

 

-rigenera i tessuti

 

-ossigena le cellule

 

-migliora l'elasticità dei muscoli facciali

 

-attenua le rughe ed i segni dell'età

 

-agisce sui muscoli profondi dando vigore e tonicità al viso

 

-La pelle è più liscia ed levigata

 

Docente certificata: Federica Madhu Giarrusso

 

*** Early bird prize- Quota di partecipazione scontata entro il 21 agosto***

 

VIDEO eseguito presso la Scuola Estetica SEM di Treviso dalla docente Federica Madhu Giarrusso

 

www.youtube.com/watch?v=xKnxa6HA_MY


Mandala e meditazione

Corso Formazione Mandala e Meditazione

250,00 €

  • disponibile
  • consegna in 1-3 giorni

" Mandala significa cerchio e in particolare cerchio magico. E’ un fatto psichico autonomo che si distingue per una fenomenologia che si ripete sempre ed è identica in ogni luogo. E’ una specie di nucleo atomico di cui però non conosciamo ancora l’ultima struttura e l’ultimo significato". Jung


Il Mandala, che alla sua origine tibetana è una forma d’arte sacra, strumento di contemplazione e di preghiera, arriva a noi come espressione di meditazione, centratura e specchio del proprio essere. E’ un contenitore che ci permette di conoscerci, un po’ come l’aveva concepito Jung, che ogni mattina faceva un piccolo
mandala per auto-analizzarsi attraverso l’interpretazione delle forme che apparivano sul foglio.
"Manda-la” significa cogliere l’Essenza. E’ uno stato di vuoto, di non mente, dove tutto atterra nel presente, nel qui e ora, dove gli avvenimenti interiori ed esteriori sono visibili, senza tutta quella colla che ci tiene attaccati e identificati a ciò che accade nel
quotidiano, non permettendoci di vedere la verità del momento.
A volte conosciamo la nostra verità, a volte no; per esempio possiamo essere consapevoli in che spazio interiore agiamo in un certo periodo della nostra vita (fiducia,
amore, sessualità e così via) e in certi momenti, invece, non abbiamo accesso a questa chiarezza perché è inconscia, o forse perché quel particolare spazio interiore si sta attivando da poco e non ne siamo ancora totalmente consapevoli. Il Mandala è
come una lente d’ingrandimento, cattura ciò che è nell’inconscio e lo manifesta attraverso le forme e i colori.

Il training è tenuto da : Shanti Udgiti Tozzi
conduce gruppi di Pittura di Mandala, corsi base, avanzati e training di pittura, sessioni individuali di pittura, Meditazione, Gruppi Reiki. www.mandalapainting.com


Viaggio nei mondi sottili - riequilibrio energetico

Viaggio nei mondi sottili - Riequilibrio energetico

E' possibile partecipare alle singole giornate o all'intero percorso.

90,00 €

  • disponibile
  • consegna in 1-3 giorni

Le Tecniche essene di riequilibrio energetico sono un particolare approccio alla disarmonia fisica e spirituale che si fonda sulla lettura dell’aura.
Prevede uno studio approfondito della struttura energetica dell’uomo affinché sia possibile individuare, per ogni tipo di malessere, i punti di contatto tra il corpo denso e i corpi sottili.
La comprensione dei fenomeni collegati ai corpi sottili ci permette di capire che ogni malessere è un messaggio inviato al corpo fisico e che per ritrovare il benessere occorre attivare una trasformazione personale.ai suoi allievi,
Si propongono pertanto tre incontri, collegati tra loro ma ognuno indipendente:

Percezione e visualizzazione del prana e dell’aura eterica
15 ottobre 2017
Le attività principale che svilupperemo in questo incontro sono:
• Vedere il prana, osservarlo, respirarlo, dirigerlo.
• Vedere l’aura delle piante e dei cristalli.
• Caratteristiche dell’aura e del corpo eterico, nadi, chakra e sotto-chakra.
• Osservare la propria aura eterica e quella di persone diverse.
• Percepire la consistenza dell’aura eterica, di persone diverse, e dei chakra principali.

Anatomia dei corpi sottili dell’uomo
12 novembre 2017
Per comprendere la complessa struttura sottile dell’uomo occorre concepirlo come un essere che vive contemporaneamente su varie dimensioni che, sono in realtà, vari piani di materia sempre più sottile.
Durante questo incontro parleremo in dettaglio di ognuno di essi, anche se quelli che possiamo sperimentare direttamente sono i corpi della personalità.

Il corpo astrale durante il sonno e dopo la morte
03 dicembre 2017
Durante il sonno, quando i sensi fisici sono momentaneamente sospesi, un individuo vive, nel suo corpo astrale, un’esistenza di sogno, di cui all’atto del risveglio serba poco o nessun ricordo.
Quando, per il cambiamento che chiamiamo morte, l’uomo abbandona il suo corpo fisico, passa in questo mondo non visto. Una chiara concezione della struttura e della natura del corpo astrale, permette di comprendere la vita dell’uomo dopo la morte fisica.
Lo scopo di questo incontro è quello di chiarire e ordinare le informazioni inerenti questo piano.

La partecipazione ai vari incontri non richiede alcuna preparazione specifica ma solo la curiosità di conoscere il mondo intorno e dentro di noi.

Abbigliamento: indossare indumenti comodi e che non causino costrizioni. Possibilmente indossare una maglietta bianca.

orario: 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

Conduce gli Eventi: Mariangela Orsi